iCHINESEINITALY web serie

iChineseinItaly  在意大利的中国人

导演di Leonardo Cinieri Lombroso e Tseng Kuang yi 

La Cina avanza e i cinesi stanno iniziando sempre più a far parte della nostra vita. Silenziosamente prendono posizioni nella nostra società. Promuovonoa lingua in tutto il mondo e anche in Italia moltissimi studenti iniziano a studiare il cinese. Massa di turisti invadono le nostre città per non più di due giorni. Comprano capi firmati, ci fotografano e tornano al loro paese. E nel frattempo il bar sotto casa è diventato cinese, il parrucchiere è cinese. Anche l’aperitivo sta diventando cinese. Milioni di studenti invadono le città d’arte per studiare pittura, canto, scultura e musica.

Le più grandi comunità cinesi, formatesi negli anni ’80, si trovano a Milano, Prato e Roma, ma anche altre comunità si stanno formando in tante altre parti d’Italia. Molti dei cinesi in Italia non parlano italiano e nello stesso tempo stanno nascendo le seconde e le terze generazioni: bambini e ragazzi che parlano italiano ma non cinese. Di tutto questo mondo si sa pochissimo perché stranamente ancora oggi i cinesi e gli italiani non hanno molte possibilità per conoscersi e confrontarsi.

Per questo abbiamo pensato “iChineseinItaly”, una web serie di documentari dagli 8 ai 15 minuti che ci dicono chi sono i cinesi in Italia oggi. Ogni episodio ci regala un intimo spaccato di vita. Alcuni ci raccontano l’avventurosa emigrazione verso il nostro paese, l’integrazione, le difficoltà incontrate, le tradizioni, le trasformazioni culturali. In altri episodi ci mostrano le storie di ragazzi di nuova generazione con il corpo cinese e la mente italiana, l’interazione con la nostra società e come i cittadini italiani reagiscono.

Lo scopo di “iChineseinItaly” è avvicinarsi, conoscersi, capire quanto la diversità sia invece più vicina di quanto si immagini, costruire un ponte di scambio culturale tra gli italiani e i cinesi.

I protagonisti di queste storie ci faranno scoprire “la loro Italia” e ci racconteranno i loro pensieri sulla Cina vista da un altro continente.

Curiosità e approfondimenti per una serie di brevi documentari che fluidamente unirà queste storie, queste vite, lontane dal loro paese di origine ma che trovano una loro identità cinese-italiana.

Sono stati realizzati i primi due episodi:

LA MIA STELLA POLARE 我的北极星 (13 minuti)

朱玉华 Zhu Yuhuan chiamata dagli italiani Simona, non ha avuto una vita facile ma nonostante tutto con la sua ostinazione è riuscita ad ottenere quello che voleva, una sua vita indipendente. Yuhuan fa parte dell’ondata migratoria degli anni ’80 in Italia. Arrivata come clandestina e con la speranza di trovarsi nel paradiso, ma nel momento che il sogno svanì e tocco con mani la realtà, tutto crollo. Valentina è la sua figlia, anche lei partecipe della vita complicata di un emigrata cinese. Nata in Italia e cresciuta con due mamme una Italiana e una Cinese.

TANTO LONTANO QUANTO VICINO 咫尺天涯 (8,30 minuti)

Andrea è una ragazzo cinese di seconda generazione, nato in Italia. Un ragazzo spiritoso, timido che cerca di riprendere le sue radici con molte difficoltà. La comunicazione con i suoi genitori è complicata perchè non hanno ancora trovato un lingua in comune con cui esprimersi. Il suo mondo è diviso a metà e lui con ironia, semplicità e curiosità è in cerca della sua identità.

Il terzo e il quarto episodio sono in fase di montaggio.

 Ideazione e regia:

La co-regia italo-cinese è di Leonardo Cinieri Lombroso e Tseng Kuang yi. Leonardo è regista di documentari. Da diversi anni lavora in Asia, dove ha realizzato documentari sul cinema asiatico in Corea del sud, Sud Est Asia e Cina e documentari narrativi come Doris & Hong (2015) tra l’Italia e la Cina. Kuang yi ha collaborato con Rai Expo, ed è professoressa di cinese all’Università Roma Tre.

Il progetto per ora è una produzione indipendente. Stiamo cercando produttori e piattaforme web o tv interessate alla distribuzione.

Presentazioni 2017

Roma Web Fest 2017

8 Maggio 2017 Roma Biblioteche di Roma

Sguardi Altrove Film Festival – Milano

Docucity – Cinacittà Milano

Festarte – Roma